lunedì 9 aprile 2018

CURA DEL CANCRO: IMPLICAZIONI ETICHE, SOCIALI ED ECONOMICHE. CONVEGNO MOTORE SANITA'


Firenze - Il 13 aprile 2018  si tiene a Firenze (Villa Lorenzi in Via Pietro Grocco 31) il convegno "La cura del cancro. Implicazioni etiche, sociali ed economiche", organizzato da Motore Sanità. 

Nella presentazione dell'iniziativa si dice che: l’oncologia sta vivendo una fase di grande evoluzione: le nuove terapie consentono la cura di tumori un tempo giudicati inguaribili e sempre di più si assiste al fenomeno della cronicizzazione del cancro; la tipizzazione biomolecolare dei tumori ha superato la vecchie classificazioni e ha aperto la strada ai nuovi paradigmi della medicina di precisione; l’aumento dei casi trattabili con il progressivo invecchiamento della popolazione e il costo dei nuovi farmaci hanno posto con forza il tema della sostenibilità delle cure oncologiche nell’ambito di un servizio sanitario che vuole e deve rimanere equo ed universale

Il diritto all’innovazione quando questa è effettivamente tale, deve essere governato: identificare la vera innovazione, attivare con i produttori una politica appropriata dei costi; ripensare i trattamenti utili anche nell’ottica di un’etica del diniego, fare chiarezza su aspettative indotte e spesso disattese sono azioni necessarie. Da qui una assunzione collettiva di responsabilità per garantire l’appropriata fruibilità delle cure. 

Il convegno del 13 aprile è l’occasione in cui verranno approfondite importanti tematiche e sulle quali gli attori del Ssn dovranno dare risposte: come i nuovi farmaci cambieranno la cura e i costi,  il nuovo approccio della tipizzazione biomolecolare, la big pharmale nuove terapie di ‘prima linea’e il ruolo strategico della Rete europea della ricerca. 

Altra sfida è come adeguare il sistema ai cambiamenti epidemiologici; è l’etica del diniego; sono icosti sanitari e la responsabilità collettiva; è il diritto governato all’innovazione in oncologia e il pericoloso mondo delle fake newsInfine, una domanda alla quale è urgente dare una risposta è questa: oggi esiste una ‘cultura oncologica’? 

Per ulteriori info: www.motoresanita.it (Omniapress-09.04.2018)