mercoledì 30 ottobre 2019

DONNE: COME CURARSI CON LE ERBE MEDICINALI. LIBRO-GUIDA SU RIMEDI E BENEFICI



Roma - Menta e lavanda ci invogliano a fare shopping. La salvia? Rassicura le più tirchie. Barberina e crespino vengono in soccorso a chi soffre di diabete mellito e fibromi, contrastati anche dalla cannella, particolarmente utile per la menorragia. Sono solo alcune delle 66 erbe in “rosa”, piante, alberi e fiori «amici» delle donne che possono servire per risolvere o alleviare alcuni sintomi, quando per esempio i farmaci non sono sufficienti, o quando i farmaci prescritti non vengono tollerati.

“Perché la salute viene dal prato", dice Roberta Maresci spiegando: "Avendo prima premura di rivolgersi al proprio medico, esistono erbe per gestire molte patologie. Se l’olio di ricino puoi usarlo per molti disturbi degli organi pelvici (fibromi, endometriosi, ovaio policistico) o per uno squilibrio ormonale generale, che porta a cicli mestruali irregolari, sappi che ha la proprietà di aumentare la circolazione nell’area in cui lo applichi, allentare la tensione locale, ridurre le infiammazioni, risolvere la congestione, stimolare le funzioni dell’intestino e le risposte del sistema immunitario. Che dire della curcuma? È tra le erbe ‘anticancro’. Secondo alcuni ricercatori, l’aggiunta di estratti nella dieta può migliorare l’efficacia della chemioterapia nel tumore del colon-retto.
Anche perché la peculiarità della curcumina, è quella di essere un agente chemio-radiosensibilizzante, quindi, oltre a migliorare l’efficacia terapica, ha anche dato prova di proteggere gli organi e i tessuti sani come fegato, reni, mucosa orale e cuore dalla chemioterapia e dalla tossicità indotta dalla radioterapia”, conclude Roberta Maresci, giornalista, coautrice insieme a Cindy Gilbert de “Il grande libro delle erbe medicinali per le donne” (Edizioni Sonda, 448 pagine, 19,90 euro) che arriva domani in libreria. Pensato come un’agile guida, davvero unica nel suo genere, ha una doppia consultazione: dalla patologia ai rimedi, e dall’erba ai benefici rigorosamente a “misura di donna”. Doppia anche la lettura, con un testo principale scritto su basi mediche rigorose e varie pillole curiose ad alleggerirne la lettura. L’utile volume ha il patrocinio della LILT, Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, e del Comitato Nazionale Italiano Fair Play riconosciuta dal CONI. (Omniapress-30.10.2019)